Una scoperta straordinaria quella che giunge dal sito nuragico “Sa Conca ‘e Sa Cresia” a Siddi. Una produzione primaria di vetro.

Qua probabilmente, c’era un sito di produzione primaria di vetro, ma non il primo in Sardegna, primo in Europa, forse il primo nel bacino del Mediterraneo. Significa che forse, i Nuragici hanno preceduto gli Egizi nella produzione del vetro.

 

“Produzione primaria di vetro nel 1700 a.C.” racconta l’archeologa e geologa Giusi Gradoli “attualmente i vetri conosciuti in Europa sono del Bronzo Recente/Bronzo Finale. In Egitto sono datati 1600/1500 a.C.”

Chi ha scavato a Siddi, nel Nuraghe “Conca ‘e Sa Cresia” proprio per la portata del ritrovamento, ha disposto poi le analisi chimiche. 

“Non ci aspettavamo niente di tutto questo” racconta Mauro Perra, direttore scientifico degli scavi  “abbiamo cominciato a lavorare, abbiamo incaricato la dott.ssa Gradoli di fare delle analisi delle ceramiche e poi a sorpresa è venuta fuori questa grandissima scoperta!”

Vetro naturale prodotto dall’uomo, primi i Nuragici che in base alle conoscenze attuali erano i primi a produrlo in Europa e nel bacino del Mediterraneo. A rivelarlo un recipiente, un così detto crogiuolo per la fusione del vetro.

“C’era uno strato vetroso, amorfo, in questa ceramica, che da un punto di vista tipologico era completamente diversa da tutte le altre domestiche.” aggiunge l’archeologa e geologa Giusi Gradoli.

Nuraghe "Conca 'e Sa Cresia" foto©Stangherlin Romano

“Una scoperta straordinaria e sensazionale di cui andare fieri ed orgogliosi.” conclude il Sindaco di Siddi, Marco Pisanu.

Pin It on Pinterest